“QUANDO VUOI ESSERE FUOCO ED ALTRI NON TI COMPRENDONO” – Lc 12,49-57 -(2oma Temp. Ord./C)

fuoco-e-fiamme.jpg

 

 

 

 

 

Gesù vuole il fuoco dell’Amore sulla terra. Quell’Amore capace di farci tutti umili fratelli verso gli altri, fratelli capaci di “servizio” di donazione, di messa a disposizione verso gli altri in nome di Gesù Amore. Vivere cosi spesso non sarà compreso, neppure dalle persone più vicine, creerà divisione. Questa divisione è già fuoco dell’Amore. Farsi spegnere questo fuoco per timore o per paura o peggio per vergogna è farsi spegnere dentro. Il fuoco diventa testimonianza stessa. Chi viene contro, chi accende la divisione se siamo noi vero fuoco di Amore prima o poi spegnere il fuoco della divisione per lasciarsi riscaldare anch’esso dall’Amore. Se non lo farà l’avremo fatto noi con loro, avremo accesso doppiamente il fuoco dell’Amore non lasciandoci svuotare da quello della divisione cedendo a compromessi.

Dal Vangelo secondo Luca (12, 49-57)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Sono venuto a portare il fuoco sulla terra; e come vorrei che fosse gia acceso! C’è un battesimo che devo ricevere; e come sono angosciato, finché non sia compiuto!  Pensate che io sia venuto a portare la pace sulla terra? No, vi dico, ma la divisione.  D’ora innanzi in una casa di cinque persone  si divideranno tre contro due e due contro tre; padre contro figlio e figlio contro padre, madre contro figlia e figlia contro madre, suocera contro nuora e nuora contro suocera».

QUANDO VUOI ESSERE FUOCO ED ALTRI NON TI COMPRENDONO

Il cristianesimo, lo ripeto spesso nelle riflessioni, non è cosa facile e comoda. Anzi è qualcosa di molto “scomodo”, nel vero senso della parola, perché rompe con gli schemi di comodità, smonta tutti i compromessi per far tornare all’essenziale, alla presa di coscienza, alla decisione e alla presa di posizione davanti alla vita. Vari elementi sono presenti in questo brano. Innanzitutto si parla di Battesi che Gesù deve ricevere: è la Croce. Ne è angosciato perché è si la sua  missione, il suo obiettivo. Gesù sa bene che sarà doloroso e come uomo ne sente l’angoscia e porta in queste tutte le angosce, le povertà di noi uomini. Molte angosce nascono proprio dal vivere la tremenda e profonda battaglia della vita che già di suo è angustiante ed alcune volte angosciante, se poi dobbiamo viverla con la sfida cristiana del non scendere ai “comodi compromessi” allora forse diviene ancora più pesante. Pesante si, ma piena, una vita piena e che illumina, riscalda, infiamma a lungo termine chi la vive e chi sta intorno. Lo vediamo, spesso ci sono dei personaggi che additiamo come “eroi” capaci di vivere la radicalità, la scelta dell’Amore e del Bene Comune verso gli altri in modo totale. Sono persone che emanano calore, fuoco. E noi? Cosa avremmo di diverso? Perché non potremmo riuscirci? Sono uomini come noi. Gesù dice che vorrebbe trovare acceso il fuoco sulla terra. Come si fa a vivere il fuoco, come si fa a vivere da uomo che infiammano? Semplice: vivendo al divisione. Gesù non vuole le liti familiari, assolutamente, è da ben intendere cosa significa avere genitori contro figli e vice versa. E’ di priorità che Gesù sta parlando, priorità dell’Amore, priorità di scelte scomode, anche con le persone a noi più vicine, in nome del Suo Amore, del Suo Nome. Gesù vuole il fuoco dell’Amore sulla terra. Quell’Amore capace di farci tutti umili fratelli verso gli altri, fratelli capaci di “servizio” di donazione, di messa a disposizione verso gli altri in nome di Gesù Amore. Vivere cosi spesso non sarà compreso, neppure dalle persone più vicine, creerà divisione. Questa divisione è già fuoco dell’Amore. Farsi spegnere questo fuoco per timore o per paura o peggio per vergogna è farsi spegnere dentro. Il fuoco diventa testimonianza stessa. Chi viene contro, chi accende la divisione se siamo noi vero fuoco di Amore prima o poi spegnere il fuoco della divisione per lasciarsi riscaldare anch’esso dall’Amore. Se non lo farà l’avremo fatto noi con loro, avremo accesso doppiamente il fuoco dell’Amore non lasciandoci svuotare da quello della divisione cedendo a compromessi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...