#19agosto – “UN’AMORE INTELLIGENTE” – Mt 22,34-40 – (Venerdì 20ma T.O)

images.jpg

Si, questo testo parla di Amore, dello stile dell’Amore con cui Gesù vuole che noi ci amiamo. Che stile è? Uno stile incondizionato ed intelligente. Incondizionato perchè è totale, con tutta la mente, il cuore, l’anima. Cioè è in Gesù la fonte, anche dei nostri ragionamenti, anche quelli più materiali e complicati legati ai problemi di ogni giorno apparentemente lontani da Lui. Lui, Cristo, è l’Amore e dinanzi a Lui come in uno specchio posso riempirti e ritrovare me stesso. E’ intelligente perchè per amare i fratelli mi pone il mezzo di misura migliore: me stesso. Non c’è scampo, non ci sono scuse: devo amare chiedendomi come io vorrei essere amato e devo amare dopo aver amato me stesso, non posso mettermi da parte.

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 22,34-40.
In quel tempo, i farisei, udito che Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducei, si riunirono insieme e uno di loro, un dottore della legge, lo interrogò per metterlo alla prova: «Maestro, qual è il più grande comandamento della legge?». Gli rispose: «Amerai il Signore Dio tuo con tutto il cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. E il secondo è simile al primo: Amerai il prossimo tuo come te stesso.
Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti».

RIFLESSIONE

Una domanda molto profonda e dura viene rivolta a Gesù. Profonda perchè è il centro del cristianesimo, è il centro di tutto ciò che lui ha predicato ed annunciato. Dura perchè la risposta è sempre un tranello per Lui per le colpe che sulle sue spalle peseranno nell’ingiusto processo che gli viene continuamente fatto dai farisei e sadducei. Ma Gesù, come sempre, non si scompone, con grande chiarezza e tenacia risponde. La risposta contiene già il suo stile: un’Amore incondizionato ed intelligente. Si, questo testo parla di Amore, dello stile dell’Amore con cui Gesù vuole che noi ci amiamo. Che stile è? Uno stile incondizionato ed intelligente. Incondizionato perchè è totale, con tutta la mente, il cuore, l’anima. Cioè è in Gesù la fonte, anche dei nostri ragionamenti, anche quelli più materiali e complicati legati ai problemi di ogni giorno apparentemente lontani da Lui. Lui, Cristo, è l’Amore e dinanzi a Lui come in uno specchio posso riempirti e ritrovare me stesso. E’ intelligente perchè per amare i fratelli mi pone il mezzo di misura migliore: me stesso. Non c’è scampo, non ci sono scuse: devo amare chiedendomi come io vorrei essere amato e devo amare dopo aver amato me stesso, non posso mettermi da parte. Sono sconfitti quei modi di amare “giusto per” e quelle sindromi “crocerossine” di chi ama gli altri solo per coprire frustrazioni e mancanze di autostime proprie. Amore a Cristo che come in uno specchio mi fa vedere me stesso, limiti compresi, che si trasforma in amore profondo a me stesso, tenerezza a me stesso, che sfocia in amore profondo verso gli altri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...