#19Settembre – “ESSERE LUCI VISIBILI” – Lc 8,16-18-(Lunedi 25ma T. O) 

Lc 8, 16-18  
Dal Vangelo secondo Luca  
In quel tempo, Gesù disse alla folla:  
«Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la mette sotto un letto, ma la pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce.  Non c’è nulla di segreto che non sia manifestato, nulla di nascosto che non sia conosciuto e venga in piena luce.  Fate attenzione dunque a come ascoltate; perché a chi ha, sarà dato, ma a chi non ha, sarà tolto anche ciò che crede di avere».  
   
RIFLESSIONE 

Dio è Luce e noi che ci diciamo suoi seguaci siamo luce, dividiamo lampade che in questo mondo, attraverso la nostra intelligenza, la nostra parola, il nostro lavoro, il nostro impegno, i nostri talenti, spesso anche con il silenzio, dobbiamo portare la Sua Luce. Alcuni pericoli ci sono. Il primo che potremmo pensare di non essere lampade all’altezza di illuminare e quindi ci nascondiamo. L’altro che per pigrizia o paure di essere giudicati ed è etichettati ci nascondiamo. L’altra e che non prendendo troppa luce da Dio, ma solo ciò che “ci conviene” non si accende in noi il desiderio di contagiare. Gesù è chiaro: se vogliamo essere suoi discepoli dobbiamo essere luce, visibile, pronta e non nascosta. Quindi se ciò non avviene è da rivedere il rapporto con Lui, perché chi davvero vive una relazione profonda con la Luce illuminina necessariamente. 

di Massimiliano Arena 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...