#23gennaio – “CERCARE ALTRO BENE CON CUI COLLABORARE” (lunedì 3a del Tempo Ordinario) 

Dal Vangelo secondo Marco 3,22-30

In quel tempo, gli scribi, che erano scesi da Gerusalemme, dicevano: «Costui è posseduto da Beelzebùl e scaccia i demòni per mezzo del capo dei demòni».
Ma egli li chiamò e con parabole diceva loro: «Come può Satana scacciare Satana? Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non potrà restare in piedi; se una casa è divisa in se stessa, quella casa non potrà restare in piedi. Anche Satana, se si ribella contro se stesso ed è diviso, non può restare in piedi, ma è finito.
Nessuno può entrare nella casa di un uomo forte e rapire i suoi beni, se prima non lo lega. Soltanto allora potrà saccheggiargli la casa.
In verità io vi dico: tutto sarà perdonato ai figli degli uomini, i peccati e anche tutte le bestemmie che diranno; ma chi avrà bestemmiato contro lo Spirito Santo non sarà perdonato in eterno: è reo di colpa eterna».
Poiché dicevano: «È posseduto da uno spirito impuro».

RIFLESSIONE 

Il Bene e il Male sono un eterna e continua lotta. Proviamo a fermarci un attimo e guardare la nostra vita, un po’ a ritroso, almeno negli ultimi giorni. Quanti atti di bene abbiamo fatto e quanti atti di male abbiamo fatto? Gesù rimprovera o discepoli perché giudicano alcuni che cacciano demoni pur non essendo discepoli ufficiali. Gesù dice di non agitarsi, perché chi combatte il male non può venire dal male, ma è con Lui senza saperlo. Allora guardiamo al Bene e al male fatto, dopo aver diviso pensiamo di più al bene, come ci siam sentiti? Riflettiamo con la consapevolezza che mentre lo facevamo Dio era con noi, anche senza volerlo, perché Egli è Bene. Ma pensiamo anche al Bene che gli altri fanno e noi giudichiamo. Dio era lì. Tutto questo deve spronarci ad una cosa: riflettere molto sul dividere cosa è bene e cosa è male, e cercare altri fratelli che fanno il Bene, senza essere invidiosi, senza contrastare il Bene altrui, perché il Bene vincerà sul male non se si combatte tra se stesso, ma se si unisce ad altro bene con umiltà. Pensiamo alla società, alle comunità cristiane, siamo molto autoreferenziali. Impariamo ad essere più aperti alla coesione e collaborazione. 

di Massimiliano Arena 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...