#04Giugno – “RECEIVED THE POWER- RICEVETE LA FORZA” – (Domenica di Pentecoste/A)

pente.jpg

di Massimiliano Arena

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Giovanni 20,19-23.
La sera di quello stesso giorno, il primo dopo il sabato, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, si fermò in mezzo a loro e disse: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il costato. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi». Dopo aver detto questo, alitò su di loro e disse: «Ricevete lo Spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi».

RIFLESSIONE VIDEO

RIFLESSIONE SCRITTA

Domenica di Pentecoste, sempre bella e suggestiva. Voglio dare questo titolo inglese, rende meglio l’idea, ed era il tema di una Giornata Mondiale dei Giovani (Sidney) di qualche anno fa. “Received the power” è letteralmente “ricevete la forza”…la potenza…l’energia. In questa pagina di Vangelo sentiamo “Ricevete lo Spirito Santo”. Negli Atti degli Apostoli c’p l’espressione “Ricevete forza dallo Spirito Santo”. Si, è questa la potenza, l’energia. Il testo che leggiamo apre dicendo che i discepoli erano chiusi per “paura” dei Giudei. Si, la paura ci chiude dentro quattro mura. Quante paure abbiamo, quante paure ci provocano, quante paure questa società ci fa nascere. Paura del confronto, paura di essere diversi, di pensarla diversamente, paura di restare soli, paura di non farcela, paura di amare, paura di donare qualcosa, paura di investirsi al meglio. Gesù dice ricevere la forza, ricevete il “power”. Mi piace questa espressione inglese che traduce il versetto perchè nel nostro linguaggio per “power” intentiamo qualcosa di forte, energico, che dura, che ha vigore. Indichiamo l’accensione di qualcosa, la propulsione iniziale. Gesù è il nostro “power”, nella relazione con Lui possiamo avere l’energia necessaria, ma nella vera relazione con Lui, non nei pacchetti fatti del cristiano medio, dell’esteriorità dell’andare a messa la Domenica e di qualche buona azione. Sto parlando di quella relazione che non è misurabile, perchè è personale, quella del cuore, la relazione di Amore profonda, del dialogo con Lui, del confronto con la Sua Parola. Oggi si guardano tanti, specialmente giovani, privi di “power”, privi di energia interiore, privi di speranza. Noi cirsitani abbiamo il docevere di infodndere il “power”, la potenza di Cristo e dello Spirito Santo. Per farlo dobbiamo credere che Egli sta scegliendo proprio noi e non altri, lo vuole da noi questo, anche da noi, ci sta chiedendo una missione e con questo Spirito ci sta consacrando per farlo. La missione di essere portatori della Sua Energia li dove siamo, nelle nostre relazioni, nel nostro essere genitori, figli, nel nostro lavoro. Li dove siamo dobbiamo essere missione di Dio, presenza di Dio, portatori di “power” di speranza.

BUONA DOMENICA.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...