#29Giugno -“STARE SEMPRE DIETRO DI TE SIGNORE” (Pietro e Paolo)

di Massimiliano Arena

2265_0.jpgDal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 16,13-19.
In quel tempo, essendo giunto Gesù nella regione di Cesarèa di Filippo, chiese ai suoi discepoli: «La gente chi dice che sia il Figlio dell’uomo?». Risposero: «Alcuni Giovanni il Battista, altri Elia, altri Geremia o qualcuno dei profeti».
Disse loro: «Voi chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». E Gesù: «Beato te, Simone figlio di Giona, perché né la carne né il sangue te l’hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli. E io ti dico: Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. A te darò le chiavi del regno dei cieli, e tutto ciò che legherai sulla terra sarà legato nei cieli, e tutto ciò che scioglierai sulla terra sarà sciolto nei cieli».

RIFLESSIONE

Dietro di te Signore abbiamo necessità di stare. Tu hai posto una domanda ai tuoi discepoli, sul chi pensassero che tu fossi, sul cosa pensasse la gente. Siamo sempre cosi, spesso capiamo molto poco di te, eppure tu sei semplicità assoluta perchè sei Amore. E noi non riusciamo a capirti perchè vogliamo sempre non stare dietro di te e sentire il tuo Amore che ci apre la strada, ma stare davanti a te, tirarti per la camicia e farsi che tu possa andare, stare, dire tutto secondo i nostri capricci e bisogni. Pietro si fa perfettino, da una bella risposta e tu gli affidi un grande compito. Non glielo dai perchè è il migliore, perchè non sbaglierà mai, sapevi che ti avrebbe tradito, glielo dai prchè tu ci ami e ci dici che se veniamo dietro di te la nostra fragilità non è un problema, perchè dietro di te, sulla strada del Tuo Amore ci rialziamo, accompagnati per portare ancora più forte il tuo Amore nel mondo. Il problema Signore è quando con la nostra fragilità vogliamo stare davantia te, non solo perdendo di vista te ed il Tuo Amore, ma anche facendo perdere di vista ad altri Te, facendo diventare la nostra fragilità un Dio. Donaci di comprendere Signore che solo dietro di Te le porte degli inferi non prevaranno. Il male non prevarrà non perchè Pietro è bravo, ma perchè sarà capace di stare sempre dietro di Te, in ascolto della Tua Parola e del Tuo Amore, mettere sempre davanti te e la Tua Parola e non le nostre idee e capricci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...