#19Giugno2019 “FARSI VEDERE PER NASCONDERSI” (Mercoledì 11ma Tempo Ordinario)

Siamo un continuo paradosso vivente. Ci facciamo vedere come perfetti, tante cose belle di facciata… Ma ci nascondiamo dietro ciò con difetti.

Giochiamo a farci notare per nascondere, dare fumo negli occhi ma bruciamo dentro.

La verità ci farà liberi. Chi agisce così non è libero e schiavo di qualcosa o di qualcuno che ti impedisce di accertarti così come sei ed essere in cammino.

Occorre accettarsi con pregi e difetti. Imparare a donare, perché dal poco dato con sincerità, anche carico di non perfezioni e fragilità, si possono curare fragilità altrui.

Non nascondiamoci per apparire mostri perfetti. Mostriamoci innamorati di noi di passione per le cose che siamo e anche le fragilità diventeranno forza per altri.

Ecco il testo del vangelo

Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Matteo 6,1-6.16-18.
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Guardatevi dal praticare le vostre buone opere davanti agli uomini per essere da loro ammirati, altrimenti non avrete ricompensa presso il Padre vostro che è nei cieli.
Quando dunque fai l’elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipocriti nelle sinagoghe e nelle strade per essere lodati dagli uomini. In verità vi dico: hanno gia ricevuto la loro ricompensa.
Quando invece tu fai l’elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra,
perché la tua elemosina resti segreta; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
Quando pregate, non siate simili agli ipocriti che amano pregare stando ritti nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, per essere visti dagli uomini. In verità vi dico: hanno gia ricevuto la loro ricompensa.
Tu invece, quando preghi, entra nella tua camera e, chiusa la porta, prega il Padre tuo nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
E quando digiunate, non assumete aria malinconica come gli ipocriti, che si sfigurano la faccia per far vedere agli uomini che digiunano. In verità vi dico: hanno gia ricevuto la loro ricompensa.
Tu invece, quando digiuni, profumati la testa e lavati il volto,
perché la gente non veda che tu digiuni, ma solo tuo Padre che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...