#23Luglio2020 “ATTACCA LA TUA ENERGIA” (Giovedì 16ma Tempo Ordinario /Santa Brigida)

Ecco la video riflessione

La vite attaccata ai tralci, antica immagine evangelica per dire la nostra necessità di stare attaccati, radicati in Cristo, per svolgere al meglio la nostra vita, per portare frutto.

Ma è solo questione di frutti da portare? Oppure occorre interrogarsi sul senso generale della vita, sul come si portano i frutti?

È possibile portare frutti, avere una vita che produce bellezze se hai energia dentro, se hai una fonte continua di energia che ti motiva, ti alimenta, ti aiuta ad unire e trovare il senso oltre il non senso delle tante cose che facciamo e viviamo. Senza energia ci sentiamo venir meno il terreno sotto e secchiamo.

Attacchiamo la nostra energia in Cristo. Come si fa? Occorre prendere consapevolezza che Cristo ci ama, oltre ogni nostro limite e da lì ripartire. Riflettere ogni giorno sulla Parola perché sia luce sulla strada, ogni giorno faccia aggiungere un pezzetto sul come leggere la vita, decidere. Spesso manca proprio la capacità di leggere con senso, sapienza, la vita, cosa che il Vangelo sa fare.

Attacca a Cristo la tua energia, come i tralci prendono linfa dalla vite.

Ecco il testo del Vangelo

Gv 15,1-8

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato. Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano. Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...