#05Gennaio2020 “SOLO SE CAMMINI SCOPRI MERAVIGLIE”

A cura di Massimiliano Arena

Gesù è in cammino, sta facendo un viaggio, come spesso capita. La sua esistenza è un cammino di amore incontro al cammino degli uomini, tra le città e le vicende degli uomini. L’incarnazione stessa è stata un viaggio di Dio verso l’uomo.

Gesù nel cammino incontro Filippo e gli chiede di seguirlo, di mettersi in cammino. Ogni discepolo che vuole seguire la rivoluzione dell’Amore di Cristo deve mettersi in cammino.

Filippo incontra Natanaele e gli testimonia cosa ha incontrato, non chiede esplicitamente a Natanaele di seguirlo, di mettersi in cammino, ma gli spiega che il cammino è bello, fecondo.

Natanaele mostra qualche perplessita, si guarda intorno e non crede che possa venire qualcosa di buono da ciò che già conosce, da Nazareth. Gesù lo invita al cammino, un cammino non chiaro, dice ancora quel “vieni e vedi”.

Essere discepoli è essere in cammino sempre, solo se decidi di camminare sempre, scoprire sempre novità, non chiuderti mai alla conoscenza, alla relazione, allo stupore, puoi scoprire sempre meraviglie. Il cammino con Cristo è un percorso sempre di novità, di vedute nuove, di letture nuove di se stessi e del mondo.

Qui il video commento approfondito anche con la Prima lettura

Qui il testo del Vangelo

Gv 1,43-51

In quel tempo, Gesù volle partire per la Galilea; trovò Filippo e gli disse: «Seguimi!». Filippo era di Betsàida, la città di Andrea e di Pietro. Filippo trovò Natanaèle e gli disse: «Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto Mosè, nella Legge, e i Profeti: Gesù, il figlio di Giuseppe, di Nàzaret». Natanaèle gli disse: «Da Nàzaret può venire qualcosa di buono?». Filippo gli rispose: «Vieni e vedi». Gesù intanto, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità». Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto l’albero di fichi». Gli replicò Natanaèle: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!». Gli rispose Gesù: «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto l’albero di fichi, tu credi? Vedrai cose più grandi di queste!». Poi gli disse: «In verità, in verità io vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sopra il Figlio dell’uomo».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: