#10Maggio2021 – AMORE O POTERE? – (Lunedì 6a di Pasqua)

A cura di Massimiliano Arena

Continua il meraviglioso capitolo 15 di Giovanni in cui abbiamo meditato tutta la settimana.

Gesù ha parlato abbondantemente di amore e di gioia, di capacità di vivere i comandamenti non come regole di imposizione ma come risultato dell’Amore, non come armi per distinguere buoni e cattivi e buttare via i cattivi ma come vie, indicazioni, per recuperare la gioia.

Il frammento del capitolo 15 preso in analisi oggi è profondo e concreto, dice una profonda realtà sociale e pastorale.

Dal punto di vista sociale quante volte capita che sei vuoi vivere in nome di Cristo viene cacciato via, espulso dalla società. Non sto parlando di terrorismo cristiano di processioni e preghiere, insegnamenti vari. Ma quando oggi vuoi vivere nella società la giustizia, la pace, il non compromesso, la legalità, l’attenzione agli ultimi, il coraggio di carità verso i deboli, farsi voce dei deboli, lotta per il Bene Comune, allora rischi di esser visto come un visionario, o peggio ancora di intralcio.

Il giudice Livatino Rosario ci è un esempio in questo.

Dal punto di vista pastorale quanto spesso capita nelle Comunità quel “vi cacceranno dalle sinagoghe”. Si, proprio dai luoghi più vicini a Dio, o luoghi di culto, avvengono azioni di culto strado. il Vangelo dice “Chi vi ucciderà crederà di rendere culto a Dio”. Si, quanto gente si mette ai margini, si accusa, si giudica, si reputa “non idonea” per colpe o peccati, senza utilizzare il potere della misericordia.

Ci si arroga il diritto di giudicare, valutare, cacciare via, uccidere nell’anima il cuore delle persone in nome di una legge di Dio.

Che fine ha fatto il potere dell’Amore profetico del Vangelo quando ci mettiamo a tacere davanti ad altri poteri incapaci di vivere giustizia, legalità, lotta al bene comune e rispetto dei deboli, cedendo a compromessi e silenzi assordanti?

Che fine ha fatto il potere dell’Amore Misericordioso del Vangelo quando proprio dai luoghi in cui dovremmo viverlo cediamo al potere di leggi e visioni arrogandoci il diritto di giudicare, cacciare, uccidere nel cuore le persone?

Quanto è chiaro e forte Gesù.

Ecco il testo del Vangelo

Gv 15,26-16,4

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:
«Quando verrà il Paràclito, che io vi manderò dal Padre, lo Spirito della verità che procede dal Padre, egli darà testimonianza di me; e anche voi date testimonianza, perché siete con me fin dal principio.
Vi ho detto queste cose perché non abbiate a scandalizzarvi. Vi scacceranno dalle sinagoghe; anzi, viene l’ora in cui chiunque vi ucciderà crederà di rendere culto a Dio. E faranno ciò, perché non hanno conosciuto né il Padre né me. Ma vi ho detto queste cose affinché, quando verrà la loro ora, ve ne ricordiate, perché io ve l’ho detto».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: