#22Luglio2021 – DOVE SEMBRA FINITO, LUI COMINCIA DA CAPO – (Santa Maria Maddalena)

A cura di Massimiliano Arena

Oggi ci fermiamo sul Vangelo di Giovanni, interrompendo un attimo la lettura continua di Matteo, per la festa di Santa Maria Maddalena.

Una donna emblematica. Se fosse o meno la prostituta salvata da Gesù è bello saperlo, ma ci cambia poco. Se fosse la prostituta il sapore di questa pagina sarebbe ancora più bello, se non lo fosse resta stupenda nel suo significato.

Immaginiamo la scena, il contesto. Lei, una discepola sua, che lascia tutto, lo segue, reimposta la sua vita su quella del Maestro, ora lasciata delusa, sola, smarrita, insieme agli altri discepoli perchè Lui è morto. Il loro tutto è svanito. Ora si ritrova senza nemmeno il corpo su cui piangere, nemmeno più un segno tangibile di appagamento psicologico.

Il buio del buio, senza più segni e simboli di speranza.

Nei giorni scorsi abbiamo parlato un pò di revisione di vita, di capire quanto il nostro essere, operare, scegliere, agire sia conforme o meno alla Parola, quanto accogliamo la potenza della Parola.

Le revisioni di vita, le introspezioni, spesso portano sempre il sapore un pò dell’amaro, ci ritroviamo sempre deficienti di qualcosa, vuoti di qualcosa. Ci sentiamo incapaci di essere al top. Allora ci sentiamo un pò smarriti e nel buio.

Può succedere dopo momenti particolari e difficili della vita.

A Maria Maddalena Gesù giunge, Lui che era morto e scomparso, giunge a lei e la chiama per nome. Una voce che pronuncia il nome. Nella Bibbia ogni volta che viene pronunciato un nome c’è il significato ed il sapore di una storia. Gesù è come se riconsegna a Maria la sua storia, in quella voce di amore che lei conosce gli riconsegna se stessa. Ricomincia da se stessa, ma amata da Lui.

E noi, possiamo ricominciare da qui, lasciamoci amare, lasciamoci ripronunciare il nostro nome, la nostra storia, ripartiamo rimettendo in ordine.

Ecco il testo del Vangelo

Gv 20,1-2.11-18

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!».
Maria stava all’esterno, vicino al sepolcro, e piangeva. Mentre piangeva, si chinò verso il sepolcro e vide due angeli in bianche vesti, seduti l’uno dalla parte del capo e l’altro dei piedi, dove era stato posto il corpo di Gesù. Ed
essi le dissero: «Donna, perché piangi?». Rispose loro: «Hanno portato via il mio Signore e non so dove l’hanno posto».
Detto questo, si voltò indietro e vide Gesù, in piedi; ma non sapeva che fosse Gesù. Le disse Gesù: «Donna, perché piangi? Chi cerchi?». Ella, pensando che fosse il custode del giardino, gli disse: «Signore, se l’hai portato via tu, dimmi dove l’hai posto e io andrò a prenderlo». Gesù le disse: «Maria!». Ella si voltò e gli disse in ebraico: «Rabbunì!» – che significa: «Maestro!». Gesù le disse: «Non mi trattenere, perché non sono ancora salito al Padre; ma va’ dai miei fratelli e di’ loro: “Salgo al Padre mio e Padre vostro, Dio mio e Dio vostro”».
Maria di Màgdala andò ad annunciare ai discepoli: «Ho visto il Signore!» e ciò che le aveva detto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: