#07Agosto2021 – FEDE, FIDUCIA, ORDINE – (Sabato 18ma Tempo Ordinario)

A cura di Massimiliano Arena

Una guarigione fisica nella Bibbia è sempre segno profondo di una guarigione interiore. tanto spirituale quanto psicologica.

Del ragazzo indemoniato si dice una cosa particolare: che era epilettico ed alternava a gettarsi nel fuoco e nell’acqua.

Il fatto che fosse epilettico, con una diagnosi sicuramente grossolana per il tempo, ci dice che aveva comportamenti strani, che facevano paura, fuori dall’ordinario, senza senso ed ordine.

Il fatto che si gettasse in due elementi naturali contrari tra loro va pensare tanta confusione ed incertezza.

Si questo fa il male in noi, quando la nostra capacità di ragionamento, di porci delle domande sul cosa facciamo e come lo facciamo si offusca entriamo sempre più nel vortice del male senza accorgerci di cosa facciamo, e diveniamo senza ordine, confusionari, facciamo cose senza senso e contradditorie.

La soluzione finale per la guarigione è la fede. Come può la Fede liberarci dal male e farci vivere meglio, in maniera ordinata, scegliendo cose giuste?

La Fede è fiducia in Dio. Più mi sforzo di fidarmi di Dio, di cercare in Lui la vera vita, farmi le domande sulla concretezza della vita alla luce della Sua Parola, più scopro me uomo sua creatura e più riscopro fiducia in me uomo nonostante i mille errori.

La Fede in Dio diventa di pari passo con la fiducia in me stesso sua creatura e su ciò che di nuovo e bello posso ancora fare.

Ecco il testo del Vangelo

Mt 17,14-20

In quel tempo, si avvicinò a Gesù un uomo che gli si gettò in ginocchio e disse: «Signore, abbi pietà di mio figlio! È epilettico e soffre molto; cade spesso nel fuoco e sovente nell’acqua. L’ho portato dai tuoi discepoli, ma non sono riusciti a guarirlo».
E Gesù rispose: «O generazione incredula e perversa! Fino a quando sarò con voi? Fino a quando dovrò sopportarvi? Portatelo qui da me». Gesù lo minacciò e il demonio uscì da lui, e da quel momento il ragazzo fu guarito.
Allora i discepoli si avvicinarono a Gesù, in disparte, e gli chiesero: «Perché noi non siamo riusciti a scacciarlo?». Ed egli rispose loro: «Per la vostra poca fede. In verità io vi dico: se avrete fede pari a un granello di senape, direte a questo monte: “Spòstati da qui a là”, ed esso si sposterà, e nulla vi sarà impossibile».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: