#14Ottobre2021 – STOLTEZZA E ARROGANZA – (Giovedì 28ma Tempo Ordinario)

A cura di Massimiliano Arena

Troppo spesso davanti al Vangelo, alle cose di Dio, al giudizio sulle cose della vita, cristiani e non, si ha l’arroganza di essere superiori e si giudica ed impone con stoltezza, senza intelligenza.

Gesù rimprovera due categorie: coloro che rifiutano i profeti e coloro che non permettono la conoscenza agli altri.

Chi sono questi?

Rifiutare i profeti e rifiutare che da altri possano venire cose buone. Avere la stoltezza di credere gli unici detentori della verità, della giustizia e che da altri possa venirci la soluzione, la voce dello Spirito. I profeti erano personaggi scomodi, inviati dallo Spirito, a risvegliare le coscienze.

Non permettere la conoscenza e sentirsi arroganti, credere di essere gli unici a poter sapere alcune cose e quando questo accade per il Vangelo facciamo danni, molti danni, credendo di essere gli unici a sapere cosa dice il Vangelo e imporlo ad altri.

Occorre avere un cuore attento ed aperto, capace di cogliere la voce di Dio che ci parla anche dagli altri, forse dai più piccoli, forse da chi meno l’aspettiamo per suggerirci verità e giustizia che ci sfuggono.

Occorre ammettere ed accettare che altri possono donarti stupore del Vangelo oltre ciò che crediamo già di sapere e che possiamo essere evangelizzati anche noi da altri.

Ecco il testo del Vangelo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: