#22Gennaio2021 “COMUNITA’ IN CAMMINO TRA ALTI E BASSI” (Venerdì 2a Tempo Ordinario)

A cura di Massimiliano Arena

Famosissimo questo testo del Vangelo che ci presenta la chiamata dei dodici. Ci sono alcuni elementi fondamentali che ci dicono alcuni pilastri su cui si basa l’essere comunità cristiana, ma che forse possono illuminare anche l’essere comunità in genere.

Gesù sale in alto dopo la preghiera: Il testo precedentemente ci dice che stava pregando. Gesù prega prima di chiamare. Gesù ci ha pensato nella sua preghiera, ci pensa continuamente. Gesù pensa al nostro progetto nel suo progetto. Ogni progetto ha bisogno di seria preghiera. Ogni progetto necessita di seria riflessione su solide basi.

Gesù chiama per nome, nella storia di ciascuno: Il nome nella Bibbia è l’essenza della persona, per alcuni vi anche un secondo nome come nomignolo. Gesù ci interpella nella nostra storia. Nessun progetto sarà realizzabile in cui siamo presenti se non siamo riconciliati con la nostra storia, la nostra essenza, il nostro passato.

Gesù chiama anche se sai che stai sbagliando, ma ti devi fidare: Gesù non si ferma a chiamare anche Giuda, che sa che lo tradirà, ma vuole offrirgli l’occasione di cambiare, di sentire nuovo amore, nuova motivazione, nello stare insieme. Difatti li chiama perchè “stessero con Lui”. Cerca relazione, comunità, in cui chiunque può cambiare. Puoi cambiare se ti fidi degli altri, se ti apri al bene condiviso, al bene comune.

Gesù chiama sempre una Comunità: Non esistono efficaci esperienze solitarie. I soli spesso rischiano di perdersi in autoreferenzialità, egoismi, protagonisti, manie di perfezione. La comunità è il primo luogo di dannazione e perfezione.

Lasciati chiamare nella tua storia a camminare nuovamente. Lasciati chiamare a non camminare da solo, ma in Comunità. Lasciati chiamare ad una nuova sfida, dove l’io lascia spazio al noi.

Mc 3,13-19

In quel tempo, Gesù salì sul monte, chiamò a sé quelli che voleva ed essi andarono da lui. Ne costituì Dodici – che chiamò apostoli –, perché stessero con lui e per mandarli a predicare con il potere di scacciare i demòni.
Costituì dunque i Dodici: Simone, al quale impose il nome di Pietro, poi Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni fratello di Giacomo, ai quali diede il nome di Boanèrghes, cioè “figli del tuono”; e Andrea, Filippo, Bartolomeo, Matteo, Tommaso, Giacomo, figlio di Alfeo, Taddeo, Simone il Cananeo e Giuda Iscariota, il quale poi lo tradì.

#21Gennaio2021 LA PREGHIERA E’ LA TUA GUARIGIONE

a cura di Massimiliano Arena

Non è proprio direttamente di preghiera che parla il Vangelo di oggi, ma ci vedo sullo sfondo un interessante riferimento per parlare della preghiera come percorso di guarigione.

Continua a leggere

#20Gennaio2021 VIENI, RIPRENDI LA TUA DIGNITA’ (Mercoledì 2a Tempo Ordinario)

A cura di Massimiliano Arena

Quest’uomo aveva poca dignità sociale.

Un uomo dalla mano inaridita non poteva lavorare, quindi non produttivo, escluso.

Un uomo dalla mano inaridita era accusato di chissà quale peccato, commesso da lui o suoi antenati, perchè le malattie erano viste come punizioni per i peccati.

Continua a leggere

#19Gennaio2021 TU MERITI OGNI DONO (Martedì 2a Tempo Ordinario)

A cura di Massimiliano Arena

Ieri dicevano che è necessario imparare a non accontentarsi della mediocrità, delle toppe di felicità.

Oggi parliamo di dono. Cosa è la vita se non un grande dono in cui siamo chiamati a custodire, creare, ricevere, donare e apprezzare tanti altri piccoli doni.

Dio ha pensato così la vita e nessuna legge umana può impedire all’uomo di essere dono, ricevere doni.

Nessuna legge umana può e deve impedire all’uomo di donare e ricevere amore.

Stiamo attenti a non imporci noi leggi su noi stessi che ci condannano a non voler meritare più dei doni, a non meritare più la felicità.

Lasciamoci stupire da Dio.

Ecco il testo del Vangelo

Mc 2,23-28 In quel tempo, di sabato Gesù passava fra campi di grano e i suoi discepoli, mentre camminavano, si misero a cogliere le spighe.
I farisei gli dicevano: «Guarda! Perché fanno in giorno di sabato quello che non è lecito?». Ed egli rispose loro: «Non avete mai letto quello che fece Davide quando si trovò nel bisogno e lui e i suoi compagni ebbero fame? Sotto il sommo sacerdote Abiatàr, entrò nella casa di Dio e mangiò i pani dell’offerta, che non è lecito mangiare se non ai sacerdoti, e ne diede anche ai suoi compagni!».
E diceva loro: «Il sabato è stato fatto per l’uomo e non l’uomo per il sabato! Perciò il Figlio dell’uomo è signore anche del sabato

#18Gennaio2021 “NON ACCONTENTARTI DI RATTOPPARE LA TUA VITA” (Lunedì 2a Tempo Ordinario)

A cura di Massimiliano Arena

Gesù usa questa stupenda espressione: no rattoppi nuovi su vestiti vecchi, no vino nuovo in otri vecchi. C’è di mezzo la nostra dignità e felicità.

Continua a leggere

#17Gennaio2021 “E TU, RICORDI QUANDO SEI DIVENTATO CRISTIANO” (2a Domenica del Tempo Ordinario/B)

A cura di Massimiliano Arena

C’è sempre in ciascuno di noi il ricordo di date, momenti particolari. Abbiamo fissi in noi momenti legati alle nostre relazioni, momenti di vita, lavorativi.

Il Vangelo di oggi ci parla di uno di quei momenti e lo fa dando l’orario preciso: “erano circa le quattro del pomeriggio”.

Continua a leggere

#16Gennaio2021 LA PAROLA TAGLIA DA TE OGNI MALE (Sabato 1a Tempo Ordinario)

A cura di Massimiliano Arena

La Parola è una spada che taglia via ogni male, divide il bene dal male, ci dice la lettera agli Ebrei. Matteo viene chiamato nonostante un passato non buono e fedele.

Continua a leggere

#15Gennaio2021 “CON LA PAROLA GUARDI IN FACCIA LE TUE FERITE” (Venerdì 1a Tempo Ordinario)

A cura di Massimiliano Arena

Quattro persone portano un uomo da Gesù, scoperchiano un tetto per oltrepassare la folla che fa da barriera. Stupendo è leggere in queste quattro persone i quattro evangelisti che portano a Gesù nella confusione della nostra vita e del mondo.

Continua a leggere

#14Gennaio2021 “LASCIATI AMMORBIDIRE IL CUORE DA OGNI PESO” (Giovedì 1a Tempo Ordinario)

A cura di Massimiliano Arena

Ieri abbiamo parlato della capacità di farsi curare il cuore da Dio, di lasciarci liberare nel nostro passato. Oggi approfondiamo il tema parlando di pesi che ci logorano dentro

Continua a leggere

#13Gennaio2021 “DIO CURA IL TUO PASSATO PERCHE’ TU VIVA IL FUTURO” (Mercoledì 1a Tempo Ordinario)

A cura di Massimiliano Arena

Ci eravamo lasciati qualche giorno fa , lunedi scorso, con la chiamata di Simone e Andrea. Oggi Simone sembra fare un passo indietro, guarda alla vita quotidiana, alla suocera. Gesù entra e cura ogni cosa.

Continua a leggere
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: