#30Novembre2021 LA SPERANZA TI CHIEDE DI INVESTIRE ANCORA SULLA TUA VITA (Martedi 1a di Avvento / Sant’Andrea)

#30Novembre2021 #Avvento #Vangelodelgiorno
๐—Ÿ๐—” ๐—ฆ๐—ฃ๐—˜๐—ฅ๐—”๐—ก๐—ญ๐—” ๐—ง๐—œ ๐—–๐—›๐—œ๐—˜๐——๐—˜ ๐——๐—œ ๐—œ๐—ก๐—ฉ๐—˜๐—ฆ๐—ง๐—œ๐—ฅ๐—˜ ๐—”๐—ก๐—–๐—ข๐—ฅ๐—” ๐—ฆ๐—จ๐—Ÿ๐—Ÿ๐—” ๐—ง๐—จ๐—” ๐—ฉ๐—œ๐—ง๐—”
Martedรฌ 1^ di Avvento a cura di Massimiliano Arena

๐‘๐‘œ๐‘›๐‘œ๐‘ ๐‘ก๐‘Ž๐‘›๐‘ก๐‘’ ๐‘– ๐‘ก๐‘ข๐‘œ๐‘– ๐‘“๐‘Ž๐‘™๐‘™๐‘–๐‘š๐‘’๐‘›๐‘ก๐‘–, ๐‘›๐‘œ๐‘›๐‘œ๐‘ ๐‘ก๐‘Ž๐‘›๐‘ก๐‘’ ๐‘™๐‘’ ๐‘ก๐‘ข๐‘’ ๐‘“๐‘’๐‘Ÿ๐‘–๐‘ก๐‘’, ๐‘›๐‘œ๐‘›๐‘œ๐‘ ๐‘ก๐‘Ž๐‘›๐‘ก๐‘’ ๐‘–๐‘™ ๐‘ก๐‘ข๐‘œ ๐‘ ๐‘’๐‘›๐‘ ๐‘œ ๐‘‘๐‘– ๐‘–๐‘›๐‘Ž๐‘‘๐‘’๐‘”๐‘ข๐‘Ž๐‘ก๐‘’๐‘ง๐‘ง๐‘Ž…๐‘œ๐‘”๐‘”๐‘– ๐ถ๐‘Ÿ๐‘–๐‘ ๐‘ก๐‘œ ๐‘’ฬ€ ๐‘ž๐‘ข๐‘– ๐‘’ ๐‘ก๐‘– ๐‘โ„Ž๐‘–๐‘’๐‘‘๐‘’ ๐‘Ž๐‘›๐‘๐‘œ๐‘Ÿ๐‘Ž ๐‘‘๐‘– ๐‘–๐‘›๐‘ฃ๐‘’๐‘ ๐‘ก๐‘–๐‘Ÿ๐‘’ ๐‘›๐‘’๐‘™๐‘™๐‘Ž ๐‘ก๐‘ข๐‘Ž ๐‘ฃ๐‘–๐‘ก๐‘Ž.
๐ถ๐‘Ÿ๐‘’๐‘‘๐‘– ๐‘โ„Ž๐‘’ ๐ฟ๐‘ข๐‘– ๐‘’ฬ€ ๐‘™๐‘Ž ๐‘ฃ๐‘œ๐‘๐‘’ ๐‘๐‘–๐‘ขฬ€ ๐‘“๐‘œ๐‘Ÿ๐‘ก๐‘’ ๐‘‘๐‘– ๐‘œ๐‘”๐‘›๐‘– ๐‘Ž๐‘™๐‘ก๐‘Ÿ๐‘Ž.
๐ธ๐‘”๐‘™๐‘– ๐‘›๐‘œ๐‘› ๐‘ก๐‘– ๐‘โ„Ž๐‘–๐‘’๐‘‘๐‘’ ๐‘‘๐‘– ๐‘’๐‘ ๐‘ ๐‘’๐‘Ÿ๐‘’ ๐‘ ๐‘’๐‘๐‘œ๐‘›๐‘‘๐‘œ ๐‘‘๐‘’๐‘”๐‘™๐‘– ๐‘ ๐‘โ„Ž๐‘’๐‘š๐‘–, ๐‘ฃ๐‘ข๐‘œ๐‘™๐‘’ ๐‘ ๐‘œ๐‘™๐‘œ ๐‘š๐‘–๐‘”๐‘™๐‘–๐‘œ๐‘Ÿ๐‘Ž๐‘Ÿ๐‘ก๐‘– ๐‘Ž๐‘™ ๐‘š๐‘Ž๐‘ ๐‘ ๐‘–๐‘š๐‘œ ๐‘‘๐‘’๐‘™๐‘™๐‘Ž ๐‘ก๐‘ข๐‘Ž ๐‘‘๐‘–๐‘”๐‘›๐‘–๐‘ก๐‘Žฬ€

โœ… TESTI Mt 4,18-22 I Rm 10,9-18
โžก๏ธ Leggi qui i testi delle letture https://bit.ly/310UsPz

https://fb.watch/9BF5Q0ylm8/

#28Novembre2021 – ATTENDERE ALLEGGERENDO IL PESO – (1a di #Avvento C)

a cura di Massimiliano Arena

Qui il video commento di approfondimento video

Di seguito il commento scritto

INIZIA L’AVVENTO

Ed eccoci arrivati ad un altro momento di Avvento, ogni anno la stessa routine, ma in senso positivo! La Chiesa con pedagogia sublime ci pone davanti a scadenze alterne periodi che ci riportino all’attenzione dinamiche fondamentali per la vita e per l’esistenza.

Una dinamica fondamentale della vita umana รจ l’attesa, la capacitร  di attendere e farlo nella maniera esatta.

Viviamo in una societร  dopo l’impostazione รจ avere tutto e subito, senza fatica, senza passione, attenzione.

L’attesa permette di valutare, riflettere, far maturare desideri veri, imparare a faticare per avere traguardi. L’attesa รจ giร  amore, perchรจ lega all’obiettivo del futuro e riempie il presento di esso. L’attesa arguisce la speranza con quella speranza concreta capace di riempirci di voglia di fare, operare, mettere in atto progetti, azioni concrete.

SEGNI DI UN TEMPO POSITIVO

Come non mai questo tempo necessitร  di Speranza. Il lungo periodo pandemico ci ha svuotati, messi sotto stress, messo tremendamente a nudo le nostre fragilitร , in molti casi ha cambiato totalmente la vita. Ferite, vuoti, catastrofi personali e sociali inerenti alla pandemia o da essa amplificati ci hanno portati un pรฒ a vivere come la prima parte di questo Vangelo, cioรจ leggere i segni dei tempi e trovarci a fare i conti quasi con la frustrazione di qualcosa che va alla distruzione. Come un gridare la continua fine del mondo.

Questa รจ la tentazione, ma l’Avvento ci sprona a che non sia cosi!

L’Avvento รจ celebrare un’attesa avvenuta nella Fede, riempire il cuore di una Speranza di un’attesa che verrร , vivere nell’Amore perchรจ ora ci sia una presenza continua.

Nella Fede ammettiamo che Cristo รจ venuto nella storia degli uomini e ci riempie di bellezza, meraviglia, gioia nuova.

Nella Speranza attendiamo la sua venuta ultima, quando il mondo sarร  rivoluzionato verso la novitร  totale e finale.

Nell’Amore ci impegniamo ora, qui ed ora, oggi, a far si che Cristo sia vivo e presente nella nostra storia, nelle nostre azioni, nei nostri progetti.

CON CUORI ALLEGGERITI

Perchรจ l’Attesa sia Amore e Speranza necessitiamo di alcuni esercizi di smaltimento. Non sto parlando di una dieta, ma di alleggerimento del cuore, quello a cui ci invita il Vangelo di oggi.

Non appesantire i cuori e ci dice anche in cosa: in dissipazioni, ubriachezze ed affanni della vita.

Dissipazioni, cose inutili che assorbono la nostra attenzione ed energia distogliendoci dall’essenziale.

Ubriachezze, quando ci lasciano a cose situazioni, relazioni che diventano per noi “sostanze” che ci ubriacano facendoci perdere il lume della ragione, della Sapienza di valutazione.

Affanni della vita, preoccupandoci prima del tempo delle cose, vivendo con ansie di cose di cui dovremmo occuparci dopo. Imparare l’arte della calma.

ESSERE SVEGLI

Se mangi molto e ti appesantisci hai sonno. Se sei sveglio sei attento e hai i riflessi pronti. Alleggerirsi per essere svegli, con riflessi pronti davanti al male, saper leggere i segni delle cose che accadono sapendo prendere le giuste scelte, allontanando da noi ciรฒ che non ci รจ buono, perseguendo con forza e determinazione ciรฒ che ci รจ utile.

UNO SGUARDO ALLA PRIMA LETTURA

Da Davide, da una stirpe umana germoglierร  il Giusto. Cristo viene nella nostra umana storia perchรจ tu possa rileggere tutta la tua storia, la tua vita e renderla piรน umana, piรน vera.

UNO SGUARDO ALLA SECONDA LETTURA

Cuori saldi per piacere a Dio. Cuori saldi, che si fondano su cose concrete, non su false speranze. La vera speranza ha un solo volto, quello di Cristo.

TESTI DELLE LETTURE

VANGELO- Lc 21,25-28.34-36

In quel tempo, Gesรน disse ai suoi discepoli:
ยซVi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per lโ€™attesa di ciรฒ che dovrร  accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte.
Allora vedranno il Figlio dellโ€™uomo venire su una nube con grande potenza e gloria.
Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi e alzate il capo, perchรฉ la vostra liberazione รจ vicina.
State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso allโ€™improvviso; come un laccio infatti esso si abbatterร  sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. Vegliate in ogni momento pregando, perchรฉ abbiate la forza di sfuggire a tutto ciรฒ che sta per accadere, e di comparire davanti al Figlio dellโ€™uomoยป.

PRIMA LETTURA – Ger 33,14-16

Ecco, verranno giorni – orร colo del Signore – nei quali io realizzerรฒ le promesse di bene che ho fatto alla casa dโ€™Israele e alla casa di Giuda.
In quei giorni e in quel tempo farรฒ germogliare per Davide un germoglio giusto, che eserciterร  il giudizio e la giustizia sulla terra.
In quei giorni Giuda sarร  salvato e Gerusalemme vivrร  tranquilla, e sarร  chiamata: Signore-nostra-giustizia.

SECONDA LETTURA – 1Ts 3,12-4,2

Fratelli, il Signore vi faccia crescere e sovrabbondare nellโ€™amore fra voi e verso tutti, come sovrabbonda il nostro per voi, per rendere saldi i vostri cuori e irreprensibili nella santitร , davanti a Dio e Padre nostro, alla venuta del Signore nostro Gesรน con tutti i suoi santi.
Per il resto, fratelli, vi preghiamo e supplichiamo nel Signore Gesรน affinchรฉ, come avete imparato da noi il modo di comportarvi e di piacere a Dio โ€“ e cosรฌ giร  vi comportate โ€“, possiate progredire ancora di piรน. Voi conoscete quali regole di vita vi abbiamo dato da parte del Signore Gesรน.

#14Novembre2021 – SPERANZA CONCRETA O DISPERATA? – (33ma Domenica Tempo Ordinario/B)

A cura di Massimiliano Arena

Ecco il video commento approfondito

Di seguito il commento scritto

QUANDO TUTTO E’ DISORDINATO

Apre con una descrizione di disordine il Vangelo di oggi. Tanto disordine paragonabile a tanti catastrofi naturali.

Un disordine che si contrappone negli elementi proprio all’ordine che era stato dato nella creazione nel testo della Genesi. Nella divisione dei giorni e nell’ordine della Genesi si parla di sole, luna messe in ordine per fare luce, regolare la luce. Ora sole, luna, stelle vengono messe in disordine, simbolo di un ritorno ad un caos senza piรน intervento e senso di Dio.

Il vangelo apre con questa dimensione: un tempo di disordine senza Dio.

PROFETI DELLA FINE DEL MONDO E NON DI DOMANDE

Siamo soliti vedere ormai da anni in questi segni di sciagure ed eventi catastrofici come guerre, calamitร  naturali, quasi un arrivare imperterrito della fine del mondo, come ben annunciato e chiaro.

Ci รจ piรน comodo gridare “al lupo al lupo” creare strane psicosi che provare a fermarci ed interrogarci su cosa provoca tutto ciรฒ, e eventuali guerre e mali sono causati da noi, se la diffusioni di catastrofi siano anche il grutto di una cattiva gestione del rapporto uomo – ambiente.

Diventiamo cosi profeti della fine del mondo e non profeti di speranza , di quella speranza che ci impone di farci domande e trovare insieme soluzioni.

LA SPERANZA VERA CHE VA ORGANIZZATA

Molto spesso abbiamo un’idea di speranza disperata (ho coniato da un pรฒ questo termine), cioรจ una speranza fatta di “si, prima o poi arriveranno tempi migliori”. Non รจ la speranza cristiana questa.

La speranza cristiana รจ una speranza certa, ha un nome che รจ Cristo che ci ha insegnato ad amarci, amare, prendere a cuore le cose fino in fondo. Una speranza allora che chiede una capacitร  di analisi, un’ammissione di colpe, una voglia di lavorare per riprogettare.

GUARDARE I SEGNI DEI TEMPI

E’ una delle caratteristiche principali del cristiano. La capacitร  di guardare i segni di tempi, leggere i tempi maturi per fare delle cose, capire quando e come intervenire, saper decodificare la storia e rileggerla alla luce della Parola di Dio per organizzare bene la speranza e mai mai cedere a visioni catastrofiche e sterili.

Il cristiano, alla luce della Parola di Dio, riesce sempre a guardare il tutto da una visione positiva, aperta al lavoro ed alla speranza.

UNO SGUARDO ALLA PRIMA LETTURA

Un’eterna lotta tra il bene e il male coinvolge l’uomo. L’Arcangelo Michele รจ li come segno di sicurezza, colui che lotta con noi. Periranno coloro che dormono, saranno coperti di infamia. Risplenderanno i saggi. In questa lotta tra il bene e il male chi dorme si perde, viene sconfitto in tutto. Occorre restare svegli, essere saggi, capaci di rileggere la storia con il Bene di Dio e la Speranza di Cristo.

UNO SGUARDO ALLA SECONDA LETTURA

Possiamo avere la forza di fare tutto questo perchรจ questo lavoro, questa missione stupenda รจ stata iniziata da Cristo stesso, Egli si รจ offerto una volta per tutte. Non รจ mio il sacrificio, mi unisco solo nella potenza del Suo Amore.

Ecco i testi delle letture.

Mc 13,24-32

In quel tempo, Gesรน disse ai suoi discepoli:
ยซIn quei giorni, dopo quella tribolazione,
il sole si oscurerร ,

la luna non darร  piรน la sua luce,
le stelle cadranno dal cielo
e le potenze che sono nei cieli saranno sconvolte.
Allora vedranno il Figlio dellโ€™uomo venire sulle nubi con grande potenza e gloria. Egli manderร  gli angeli e radunerร  i suoi eletti dai quattro venti, dallโ€™estremitร  della terra fino allโ€™estremitร  del cielo.
Dalla pianta di fico imparate la parabola: quando ormai il suo ramo diventa tenero e spuntano le foglie, sapete che lโ€™estate รจ vicina. Cosรฌ anche voi: quando vedrete accadere queste cose, sappiate che egli รจ vicino, รจ alle porte.
In veritร  io vi dico: non passerร  questa generazione prima che tutto questo avvenga. Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno.
Quanto perรฒ a quel giorno o a quellโ€™ora, nessuno lo sa, nรฉ gli angeli nel cielo nรฉ il Figlio, eccetto il Padreยป.

PRIMA LETTURA – Dn 12,1-3

In quel tempo, sorgerร  Michele, il gran principe, che vigila sui figli del tuo popolo.
Sarร  un tempo di angoscia, come non cโ€™era stata mai dal sorgere delle nazioni fino a quel tempo; in quel tempo sarร  salvato il tuo popolo, chiunque si troverร  scritto nel libro.
Molti di quelli che dormono nella regione della polvere si risveglieranno: gli uni alla vita eterna e gli altri alla vergogna e per lโ€™infamia eterna.
I saggi risplenderanno come lo splendore del firmamento; coloro che avranno indotto molti alla giustizia risplenderanno come le stelle per sempre.

SECONDA LETTURA – Eb 10,11-14.18

Ogni sacerdote si presenta giorno per giorno a celebrare il culto e a offrire molte volte gli stessi sacrifici, che non possono mai eliminare i peccati.
Cristo, invece, avendo offerto un solo sacrificio per i peccati, si รจ assiso per sempre alla destra di Dio, aspettando ormai
che i suoi nemici vengano posti a sgabello dei suoi piedi. Infatti, con unโ€™unica offerta egli ha reso perfetti per sempre quelli che vengono santificati.
Ora, dove cโ€™รจ il perdono di queste cose, non cโ€™รจ piรน offerta per il peccato.

#12Novembre2021 – SENZA PERDERE TEMPO E CON MENO SUPERFICIALITA’ – (Venerdรฌ 32ma Tempo Ordinario)

A cura di Massimiliano Arena

Quanto tempo perdiamo e quanta superficialitร  utilizziamo. Gesรน ci da uno scossone.

Continua a leggere

#11Novembre2021 – PEZZO DOPO PEZZO NELLA SEMPLICITA’ – (Giovedรฌ 32ma Tempo Ordinario)

A cura di Massimiliano Arena

Il Regno di Dio che cos’รจ? Prima di dire cos’รจ affermiamo che รจ una cosa semplice.

Continua a leggere

#09Novembre2021 – VIA DAL TEMPIO CIO’ CHE NON GLI APPARTIENE – (Dedicazione della Basilica Lateranense)

A cura di Massimiliano Arena

Un giorno di festa per la Chiesa di tutto il mondo, non tanto un celebrare un edificio, ma riflettere sull’essere Chiesa.

Continua a leggere

#08Novembre2021 – EVITARE E PERDONARE – (Lunedรฌ 32ma Tempo Ordinario)

A cura di Massimiliano Arena

Interessante spunto da Gesรน su due concrete azioni, due concreti approcci che dovremmo come cristiani avere nella vita privata e nelle comunitร .

Continua a leggere

#26Ottobre2021 – FAI CRESCERE IL BENE – (Martedรฌ 30ma Tempo Ordinario)

A cura di Massimiliano Arena

Due bellissime immagini per spiegare la potenza del Cristianesimo.

Continua a leggere
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: