#08Agosto2020 “LA FEDE PER SCRUTARE LE SITUAZIONI” (Sabato 18ma Tempo Ordinario – San Domenico)

Ieri abbiamo sottolineato come sia fondamentale rivedere le priorità di ciascuno, chiedersi a cosa diamo veramente importanza per capire come facciamo le scelte o come farle.

Il Vangelo di oggi ci illumina nel comprendere che la fede è un meraviglioso strumento per aiutare a vedere le cose, scrutarle a fondo con intelligenza, valutarle.

Gesù guarisce un epilettico che come problema “si getta nel fuoco e nell’acqua”, cioè inconsapevole si getta nel pericolo. Noi siamo così spesso quando non siamo capaci di valutare le nostre scelte. Gesù lo guarisce e fa un discorso sulla fede, sulla potenza della fede. Sembra non centrare nulla, ma il gioco forza è proprio lì.

La fede porta l’uomo a saper guardare oltre le cose, oltre l’umano, a scavare nella profondità di sé stessi, nella profonda fragilità e bellezza di sé stessi. La fede allena l’uomo a scrutare oltre l’apparire ed è proprio questa capacità che ci aiuta nelle scelte, nel rivedere le priorità.

Questa è stata la vita di Domenico, una vita spesa nella ricerca della fede, della verità, della capacità di scrutare i misteri di Dio e dell’uomo e saperli narrare nella predicazione.

Ecco il testo del Vangelo

Mt 17,14-20

In quel tempo, si avvicinò a Gesù un uomo che gli si gettò in ginocchio e disse: «Signore, abbi pietà di mio figlio! È epilettico e soffre molto; cade spesso nel fuoco e sovente nell’acqua. L’ho portato dai tuoi discepoli, ma non sono riusciti a guarirlo».

E Gesù rispose: «O generazione incredula e perversa! Fino a quando sarò con voi? Fino a quando dovrò sopportarvi? Portatelo qui da me». Gesù lo minacciò e il demonio uscì da lui, e da quel momento il ragazzo fu guarito.

Allora i discepoli si avvicinarono a Gesù, in disparte, e gli chiesero: «Perché noi non siamo riusciti a scacciarlo?». Ed egli rispose loro: «Per la vostra poca fede. In verità io vi dico: se avrete fede pari a un granello di senape, direte a questo monte: “Spòstati da qui a là”, ed esso si sposterà, e nulla vi sarà impossibile»

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...