#12Ottobre -“ESSERE ATTENTI CON COERENZA” – Lc 11, 42-46 (Mercoledì 28ma T.O)

attenzione1Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca 11,42-46.

In quel tempo, Gesù disse: «Guai a voi, farisei, che pagate la decima della menta, della ruta e di ogni erbaggio, e poi trasgredite la giustizia e l’amore di Dio. Queste cose bisognava curare senza trascurare le altre. Guai a voi, farisei, che avete cari i primi posti nelle sinagoghe e i saluti sulle piazze. Guai a voi perché siete come quei sepolcri che non si vedono e la gente vi passa sopra senza saperlo». Uno dei dottori della legge intervenne: «Maestro, dicendo questo, offendi anche noi». Egli rispose: «Guai anche a voi, dottori della legge, che caricate gli uomini di pesi insopportabili, e quei pesi voi non li toccate nemmeno con un dito!».

RIFLESSIONE

Una serie di guai che Gesù lancia ai farisei. Degli “state attenti, siate più coerenti”. Ma lo fa anche a noi. Sono quattro tentazioni attualissime: una carità di facciata senza giustizia; un narcisismo frenato che calpesta la dignità altrui; una capacità di ingannare gli altri pur di trarre profitto; giudicare e far sentire in colpa gli altri per riparare se stessi. Spesso siamo cosi, facciamo carità per pulirici la coscienza ma dimentichiamo la giustizia che viene prima della carità, dove non è dare, ma condividere ciò che il fratello non ha. Ci concentriamo su noi stessi volendo sempre apparire, ingannando altri e lasciandoli far male pur di emergere noi o peggio ancora caricarli di sensi di colpa per farsi che noi stessi possiamo emergere liberi dagli stessi errori. Il discepolo di Cristo, del Vangelo, è un rivoluzionario capace di Amore totale, di attenzione, di priorità al fratello, alla fraternità, allo stimarsi a vicenda, alla condivisione. E’ il cooperatore di un mondo nuovo.

di Massimiliano Arena

Annunci

Un pensiero su “#12Ottobre -“ESSERE ATTENTI CON COERENZA” – Lc 11, 42-46 (Mercoledì 28ma T.O)

  1. francesca russo ha detto:

    Sì , hai colpito a pieno la mia più grave mancanza ! ” la condivisione ” .
    Sono generosa ,lo sono abbastanza , L’ho confessato a Don Marco ,posso donare nn il superfluo e con gioia ,ma condividere è un ‘altra cosa .Doni e tutto finisce lì , se condividi resti nel bisogno nella donazione continua ti devi prendere cura del prossimo .

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...